Carrello

Carrello
Il carrello è vuoto.


I Vitigni

I vigneti dell’azienda si estendono su una superficie di circa 5 ettari, su colline sottostanti il paese di Casale Marittimo, ad un’altitudine di circa 200 mt s.l.m..
Il terreno che ospita le vigne è composto d’argille sedimentarie del pliocene; è calcareo, povero d’azoto e sostanza organica ma ricco di potassio, magnesio e calcio assimilabile.

I vigneti hanno esposizione sud-est, sud, e sud-ovest con pendenze variabili. I vitigni coltivati, messi a dimora parte nel 1997 e parte nel 1998, sono il Merlot, situato sulla vigna Nocera, di circa 1,5 ettari; il Cabernet sauvignon dalla vigna Casalvecchio di 1,3 ettari e il Sangiovese, che si trova nella vigna ribattezzata Principe Guerriero su una superficie di circa 2,2 ettari.

Il numero di ceppi ad ettaro è di 5600 per il Merlot ed il Cabernet e di circa 6500 per il sangiovese. Fra i portainnesti impiegati prevalgono il Paulsen 1103 e l’SO4. Le viti sono allevate a guyot e la resa ad ettaro oscilla tra 50 e 60 quintali d’uva. Molta attenzione è prestata alla cura del vigneto.

Nel 2008 abbiamo messo a dimora 0.5 ha di Vermentino con una densità di circa 6000 pt/ha.

La ridotta superficie dell’azienda permette di poter seguire con scrupolo e con molta manodopera il vigneto in ogni sua fase, dal germogliamento fino alla vendemmia, per poter così effettuare tutte quelle pratiche colturali che vanno dalla potatura verde al diradamento dei tralci e dei grappoli, che sono tanto più efficaci quanto più è presente la mano dell’uomo. 

Per valorizzare ulteriormente la tipicità dei nostri vini, dal 2009 abbiamo iniziato un processo di conversione dei nostri vigneti verso l'agricoltura biologica. Le concimazioni sono quindi ridotte e si limitano all'apporto di sostanza organica. Non si effettua diserbo chimico e non si usano molecole di sintesi nei trattamenti antiparassitari.